#Novara, pronto il maxi-investimento per il trasporto pubblico

Ripubblichiamo l’articolo dell’edizione novarese de La Stampa in merito agli investimenti nel settore del trasporto pubblico urbano.

 

Probabilmente è l’appalto pubblico più ingente mai assegnato in provincia di Novara, con un importo base presunto di 66 milioni di euro per 6 anni. Con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea dell’«avviso di preinformazione» sono partite le procedure che porteranno all’affidamento con gara unica di tutti i servizi di trasporto pubblico locale su gomma in provincia di Novara dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2020: gli autobus urbani del capoluogo e quelli suburbani che garantiscono i collegamenti con alcuni centri dell’hinterland insieme alle corriere delle linee extraurbane che attraversano la provincia. In totale sono 33 milioni di chilometri, 5,5 all’anno.

Più nel dettaglio si prevede su base annua 3,3 milioni di chilometri per i servizi extraurbani, oggi gestiti su sedici linee da cinque aziende private, per un importo di 5 milioni di euro interamente a carico della Regione, e 2,2 milioni di chilometri per i servizi urbani e suburbani, le otto linee oggi gestite da Sun, per 6 milioni di euro di cui 4 finanziati dalla Regione, 1,9 dal Comune di Novara e 100 mila euro dagli altri sette Comuni della conurbazione (Trecate, Galliate, Romentino, Cerano, Cameri, Sozzago e San Pietro Mosezzo). 

Si tratta per altro di indicazioni di massima perché viene poi precisato che «il finanziamento per le diverse tipologie di servizio e soprattutto per i servizi urbani e suburbani potrà variare a seconda dell’assetto di rete complessivo che sarà posto a base di gara nonché in relazione alla variazione dei finanziamenti sui servizi ed in relazione alla definizione del sistema delle agevolazioni tariffarie. In sede di gara saranno forniti i dati differenziati dei servizi urbani, suburbani ed extraurbani».

La decisione di procedere a una gara unica per tutto il trasporto su gomma scaturisce da una convenzione sottoscritta il 18 luglio 2013 da Comune e Provincia, dopo che la Regione aveva dato il suo benestare. In questo modo dovrebbe essere possibile conseguire risparmi eliminando alcune sovrapposizioni di linee e integrando meglio i due sistemi, con conseguenti economie di gestione. 

Stando ai dati fin qui disponibili, a essere sforbiciati dovrebbero essere soprattutto i servizi urbani e suburbani, per i quali si prevedono 2,2 milioni di chilometri all’anno, a fronte di una percorrenza nel 2012 di 2 milioni 788 mila (ma il dato non tiene conto di alcuni tagli che già ci sono stati nel corso del 2013, in particolare con lo sfoltimento delle corse festive e con la soppressione dalla scorsa primavera della cosiddetta navetta verde). Non dovrebbe cambiare molto invece per le linee extraurbane: 3,3 milioni di chilometri a fronte dei 3 milioni 390 mila percorsi nel 2012. 

La gara si svolgerà mediante procedura ristretta, la data prevista per l’avvio delle procedure di aggiudicazione è il 1° febbraio. La stazione appaltante sarà la Provincia. In vista dell’affidamento a un gestore unico Sun e le aziende private concessionarie dei servizi extraurbani già da mesi sono al lavoro per creare un’alleanza e costituire un consorzio in grado di formulare un’offerta competitiva. Ma ovviamente potranno concorrere anche altri soggetti provenienti da fuori provincia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...