#formazionepdnovara: quella “passione civile” ancora viva

Questa mattina, presso il circolo della Fratellanza in via Monte San Gabriele 15, si è tenuta la prima delle tre lezioni del corso di formazione amministrativa organizzato dal PD della Provincia di Novara.

Insieme a Ilaria Cornalba, responsabile Formazione PD Novara, abbiamo iniziato a focalizzarci sul valore della politica e la necessità di recuperare un rapporto stretto tra cittadinanza e rappresentanza istituzionale, a cominciare proprio dalla dimensione dei comuni.

E’ stata poi la volta dell’intervento estremamente preciso e puntuale di Giuseppe Cremona, consigliere comunale ed ex-sindaco di Tornaco, che si è concentrato sulla centralità della politica intesa come passione civile e come un atto di solidarietà nei confronti della propria comunità.

Ed è proprio sul significato del concetto di comunità che abbiamo avuto modo di approfondire il compito dell’amministrazione in quanto perseguimento del bene comune; da quest’analisi è stato quindi possibile approdare al valore finale dello sviluppo della comunità: uno sviluppo non solamente economico ma anche culturale e sociale il cui perseguimento deve essere il primo obiettivo di chi si candida ad amministrare la cosa pubblica.

A seguire, abbiamo dedicato un approfondimento incentrato sui meccanismi di funzionamento del Comune e delle sue istituzioni, entrando nei dettagli spesso non del tutto noti delle specifiche competenze del Consiglio comunale, della Giunta comunale e del Sindaco.

Ci si è poi focalizzati, con l’intervento del sindaco di Invorio Dario Piola, su nuove figure e strutture istituzionali quali sono le unioni di Comuni, le convenzioni e i consorzi: un argomento di particolare importanza in un Paese come l’Italia, in cui i piccoli comuni rappresentano una realtà maggioritaria.

Il terzo relatore della giornata, Filippo Sansottera, capogruppo PD nel consiglio comunale di Trecate, ha poi focalizzato l’attenzione su un tema troppo spesso lasciato in secondo piano nell’impegno politico: la “colonizzazione” delle mafie (specie la ‘ndrangheta) al Nord.

Anche attraverso numerose fonti statistiche, abbiamo avuto modo di osservare la drammaticità e l’imponenza di questa vera e propria emergenza nazionale che, se trascurata dall’azione politica – e dall’azione degli amministratori comunali in particolare – rischia di diventare un meccanismo criminale “normale”.

Quali rimedi, dunque, contro la criminalità organizzata? Iniziativa dal basso, cultura della legalità e partecipazione possono essere alcuni di quei “vaccini” di cui la nostra società ha urgente bisogno: è su questa base che siamo giunti a considerare il grande valore dell’articolo 54 della nostra Costituzione, principio guida di chiunque voglia mettersi in gioco e al servizio di una comunità:

Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi. I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore …

1512408_10152330729719511_1205775030_n

Al termine degli interventi dei relatori, abbiamo partecipato ai molteplici tavoli operativi di approfondimento e confronto tra le numerose persone presenti.

Prossimo appuntamento Sabato 5 aprile alle ore 9, sempre in via Monte San Gabriele 15 a Novara: si parlerà di Bilancio comunale, risorse e strumenti di euro-progettazione. Vi aspettiamo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...